Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Visite tematiche galleria di immagini Tolomeo Filadelfo
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

Tolomeo Filadelfo


Busto di dinasta ellenistico trasfigurato in Eracle (5594)

Il busto, di dimensioni maggiori del vero, mostra un giovane con il capo, rivolto a sinistra, cinto da una corona di rami d’ulivo da cui fuoriescono i capelli corti e mossi. Il volto pieno, dalle forme morbide, con grandi occhi disposti in obliquo e fronte prominente, ha una bocca piccola, con labbra carnose contornate da una linea incisa che indica l'originaria presenza di un rivestimento di rame. I globi oculari sono realizzati in osso con le iridi in pietra rossa e le pupille in pietra nera. Sul busto nudo, tagliato sotto lo sterno, il collo risulta insolitamente lungo rispetto alla testa. Il pezzo, pur essendo, una replica dell'Ercale tipo Lansdowne di Skopas, per la presenza della corona torquata e per l'espressione ispirata, che non cela un certo pathos, rimanda alle immagini dei dinasti ellenistici, i quali amavano farsi ritrarre sotto forma di un dio o di un'eroe a partire dallo stesso Alessandro. Il bronzo ercolanese, quindi, essendo un ritratto divinizzato e trasfigurato di un non meglio precisato dinasta ellenistico, permetteva al proprietario della villa di riconoscervi tanto un diadoco quanto l'Eracle scopadeo.

Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei
Oggetto
  Definizione: Busto maschile
  Denominazione/Dedicazione: Tolomeo Filadelfo
  Classe e produzione: Bronzi
  Identificazione: -------------------------
  Titolo: Tolomeo Filadelfo
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Caserta
  comune: Acerra
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Villa dei Papiri, primo piano - Sala CXVI
Altre localizzazioni geografico-amministrative (provenienza)
  Provenienza: Portici, Palazzo Reale di Portici, Herculanense Museum
Altre localizzazioni geografico-amministrative
  Tipo di localizzazione*: -------------------------
Dati patrimoniali
  Numero*: 5594
  Data: 1863-
Modalità di reperimento
  Denominazione dello scavo*: Villa dei Papiri
  Data*: 1759/05/08
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: -------------------------
  Frazione cronologica: -------------------------
  Da*: 50 a.C.
  A*: 25 a.C.
  Motivazione cronologica: -------------------------
Definizione culturale
  Motivazione dell'attribuzione: -------------------------
Rapporto
  Stadio opera*: -------------------------
Dati tecnici
  Materia e tecnica: bronzo/ fusione
  Unità: -------------------------
  Altezza: 48
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Busto maschile, di dimensioni maggiori del vero, tagliato sotto lo sterno; è stato fuso in quattro parti separate; i globi oculari sonorealizzati in osso, le iridi in pietra rossa e le pupille in pietra nera
  Indicazioni sul soggetto: Busto di giovane coronato di ulivo; la testa è rivolta a sinistra; il busto è nudo; il volto è pieno, dalle forme morbide, con grandi occhi disposti in obliquo e fronte prominente; la bocca è piccola, con labbra carnose; la capigliatuta si articola in ciocche corte e mosse; il capo è cinto da una corona di rami d'ulivo arrotolati, da cui spuntano piccole foglie
Conservazione
  Stato di Conservazione: -------------------------
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Antichità di Ercolano 1767, tavv. 61-62; RMB, VII, tav. 12; Comparetti - De Petra 1883, p. 264, n. 20, tav. X.2; Graef 1889, p. 207 n. 1; Rossbach 1899, p. 55, tav. I, 3; Pernice 1908, p. 213, nt. 6; Guida Ruesch 1911, n. 848; Lippold 1923, p. 55, nt. 6; Johnson 1927, pp. 208-210; Lippold 1950, p. 251, nt. 6; Arias 1952, pp. 104-106; Linfert 1966, pp. 71, 72, 75; Pandermalis 1971, p. 202, n. 25, p. 180; Bianchi Bandinelli - Paribeni 1976, n. 489; Stewart 1977, pp. 98-99, 169, ntt. 36-49, p. 142, n. 7; Wojcik 1986, pp. 92-94, n. C4, tav. L; Moreno 1987b, p. 145; LIMC, IV.1, p. 785, n. 1190, s.v. Herakles (O. Palagia); Neudecker 1988, p. 154, n. 14.61; Collezioni Museo 1989, I.2, p. 128, n. 163, fig. a p. 129; Fleischer 1991, p. 97; Fuchs 1992, p. 153, nt. 23; Todisco 1993, p. 140; Vorster 1993, p. 141; Frel 1994, pp. 85-86; Viacava 1994, pp. 15, 25, fig. 6; Ritter 1995, pp. 210-212, 220, 230, tav. 15, 2; Kansteiner 2000, p. 116, cat. n. La 11, figg. 13,19, 24; Coralini 2001, p. 240, n. E.014; Cerasuolo 2005, p. 94; Mattusch 2005, pp. 246-248, figg. 5.129-5.136.