Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Vai su di un livello
Oggetto archeologico

ara


Ara con iscrizione in osco (2550)

Il piccolo altare fu rinvenuto, privo di parte della base e del pulvino, nell'atrio servile della casa. Di forma parallelepipeda s'imposta su una base a gradini ed è coronato da una cornice aggettante e modanata, sormontata da un pulvino terminante in volute di foglie d'acanto. Sulla fronte è tuttora leggibile la dedica in osco, scritta da destra a sinistra, alla Flora (Flusai) sannitica, una delle divinità minori del pantheon italico legate ai cicli rigenerativi della natura.

Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: ara
  Denominazione/Dedicazione: ara
  Classe e produzione: arredi votivi
  Identificazione: foglie d'acanto
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Piano ammezzato, Sala LXIII, vetrina s.n., n. 13
Dati patrimoniali
  Numero*: 2550
  Data: 1863 post
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: sec. II a.C.
  Da*: 180 a.C.
  A*: 100 a.C.
  Motivazione cronologica: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: travertino/ scalpellatura/ a incisione
  Unità: cm.
  Altezza: 26.5
  Larghezza: 19
  Lunghezza: 19
  Spessore: 13.8
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Altare di forma parallelepipeda; s'imposta su una base a gradini ed è coronato da una cornice aggettante e modanata, sormontata da un pulvino. Presenta un'iscrizione dedicatoria alla Flora sannitica.
  Indicazioni sul soggetto: Pulvino terminante in volute di foglie d'acanto.
  Lingua: osco
  Testo:

FLUSAI (Flora)

  Trascrizione: FLUSAI
Conservazione
  Stato di Conservazione: mutilo
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

PAH, II, p. 247; Niccolini 1854-1896, I, tav. I; Vetter 1953, p. 53, n. 21; Pompei 1996, p. 212, n. 57; Pesando 1997, p. 95; De Caro 2001a, p. 60, fig. a p. 59.