Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Visite tematiche nel Museo Collezioni Pompeiane Affresco raffigurante Flora (8834)
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

opera parietale


Flora

L'affresco, in III stile, raffigura una fanciulla scalza, volta di spalle su fondo verde acqua, nell'atto di raccogliere da un alberello con la mano destra fiori bianchi che depone in un kalathos tenuto nella sinistra. Indossa un chitone giallo che lascia nuda la spalla destra ed è ornata di diadema sul capo ed armilla nel braccio destro. Ispirato a figure del IV secolo a.C. e rinvenuto insieme ad altri tre affreschi simili raffiguranti Leda (sempre su fondo verde), Medea e Diana (su fondo azzurro) in pannelli collocati nella zona mediana delle pareti di un cubiculum della villa, non si sa con certezza se rappresentiuna figura umana o divina, una Ninfa, Flora o Proserpina.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile
Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: opera parietale
  Denominazione/Dedicazione: opera parietale
  Classe e produzione: rivestimenti parietali
  Identificazione: Flora
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Primo piano, Sala LXXVII
Altre localizzazioni geografico-amministrative (reperimento)
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Castellammare di Stabia
  Località: Varano
  Denominazione: Villa Arianna
Dati patrimoniali
  Numero*: 8834
  Data: 1871 post
Modalità di reperimento
  Denominazione dello scavo*: Villa Arianna
  Data*: 1759/00/00
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: sec. I d.C.
  Frazione cronologica: prima metà
  Da*: 1 d.C.
  A*: 45 d.C.
  Motivazione cronologica: bibliografia
Definizione culturale
  Denominazione: fase stilistica III
  Motivazione dell'attribuzione: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: intonaco/ a fresco
  Unità: cm.
  Altezza: 38
  Larghezza: 32
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Frammento staccato dal tratto mediano della parete originaria, inserito incornice lignea.
  Indicazioni sul soggetto: Su fondo verde è rappresentata una figura femminile resa di spalle, vestita di ampio abito giallo coperto da manto bianco ricadente, coglie dei fiori con la mano destra, mentre nella sinistra regge un kalathos.
  Testo:

Conservazione
  Stato di Conservazione: mutilo
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Helbig 1868, p. 434, n. 20; Guida Ruesch 1911, n. 1475; Reinach 1922, p. 227, n. 4; Pfuhl 1923, II, pp. 854-855, n. 938, III, p. 303, tav. 688; Rizzo 1929, p. 65, tav. CXXXVI; Elia 1932, p. 98, n. 257, fig. 32; Schefold 1952, pp. 112, 124, tav. 30; Elia 1957, p. 68, fig. a p. 62; de Franciscis 1963, p. 75, tav. LXXI; Seider 1968, p. 41; Schefold 1972, pp. 165-167, tav. XXX; Allroggen Bedel 1977, p. 44; Brilliant 1979, p. 157; LIMC, IV.1, p. 89, s.v. Europe, I, n. 224; LIMC, IV.2, p. 48; Collezioni Museo 1989, I.1, pp. 138-139, n. 111; Museo archeologico 1994, p. 169; Barbet 1999, p. 193; Museo archeologico 1999, pp. 138, 140-141; Richardson jr. 2000, p. 85; Allroggen Bedel 2001, p. 55, tav. 44; Camardo 2001, pp. 76-77, tav. 44; De Caro 2001b, pp. 18, 117; In Stabiano 2001, pp. 125, 129, n. 236; Stabiae 2001, pp. 76-77, 125; D’Alconzo 2002, p. 91, fig. 43.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile