Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Percorsi di visita nel Museo Oggetti di uso quoti... Candelabro in bronzo
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

candelabro


Candelabro in bronzo

Tipo Pernice II. In tre pezzi distinti per la regolazione della lunghezza, ha la base formata da tre palmette a ventaglio poggiata su zampe bovine con foglie arcuate nella parte superiore. L’asta è a sezione rettangolare con una seconda verga, più piccola, in essa inserita e scorrente a sostenere il supporto caliciforme per la lucerna. Tale asta veniva collocata con un perno di fissaggio all’altezza desiderata posto in corrispondenza di una piccola erma di Dioniso giovane con nebride e cinto da bende, da cui pende una catenella. Il candelabro, in particolarmente adoperato nelle exedra e nei triclinia, costituiva un elemento importante dell’arredo domestico romano. La presenza di riferimenti al mondo dionisiaco, come nel nostro esemplare, non sono ovviamente casuali, ma richiamano direttamente il mondo dei fastosi banchetti in cui il vino assumeva un ruolo fondamentale.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile
Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: candelabro
  Denominazione/Dedicazione: candelabro
  Classe e produzione: ILLUMINAZIONE
  Identificazione: erma di Dioniso
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Non esposto
Dati patrimoniali
  Numero*: 111228
  Data: 1863 post
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: sec. I a.C.
  Frazione cronologica: fine
  Da*: 10 a.C.
  A*: 1 a.C.
  Motivazione cronologica: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: bronzo/ fusione/ cesellatura/ a bulino
  Unità: cm.
  Altezza: 87
  Larghezza: 24
  Diametro: 10.5
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Candelabro bronzeo in tre pezzi distinti per la regolazione della lunghezza; base tripode, asta a sezione rettangolare con una seconda verga, più piccola, in essa inserita e scorrente a sostenere il supporto caliciforme per la lucerna. Tale asta veniva collocata con un perno di fissaggio (postoin corrispondenza di una piccola erma da cui pende una catenella) all'altezza desiderata.
  Indicazioni sul soggetto: Base formata da tre palmette a ventaglio poggiata su zampe bovine con foglie arcuate nella parte superiore. Erma raffigurante Dioniso giovane con nebride, cinto da bende.
  Testo:

Conservazione
  Stato di Conservazione: intero
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Pernice 1925, p. 55, fig. 74; Spinazzola 1928, fig. 262; Pompeii AD 79 1978, II, p. 160, n. 112a; Pirzio Biroli Stefanelli 1990, p. 210, 276, n. 81, figg. 187-188; Collezioni Museo 1989, I.1, pp. 180-181, n. 62; Archeologia del Vesuvio 1999, n. 223; Ancient roman civilization 2003, pp. 218-219.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile