Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Percorsi di visita nel Museo Preistoria e Protost... Skyphos (129774)
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

skyphos


Skyphos (129774)

Orlo arrotondato, labbro verticale distinto, breve spalla sfuggente, ventre rastremato, anse orizzontali a bastoncello impostate obliquamente sulla zona di massima espansione, fondo piatto. Decorazione: superficie interna della vasca interamente verniciata eccetto una fascia risparmiata sul labbro, due fasce orizzontali sulla superficie esterna del labbro, motivo à chevrons (alcuni trattini verticali, altri irregolari) tra gruppi di linee verticali sulla spalla, parte esterna delle anse interamente verniciata, ventre verniciato eccetto una fascia a risparmio, fondo risparmiato. Skyphoi assolutamente simili, di produzione attica od euboica (come nel nostro caso), risultano frequenti nel Lazio (necropoli di Veio) e, soprattutto, in Campania (oltre a Cuma, anche a Capua, Pontecagnano e Pithekoussai. La presenza di manufatti di produzione greca od orientale denota il desiderio delle genti locali di assimilare e, successivamente, imitare materiali importati nel corso dei traffici precoloniali diretti verso l'Etruria da parte di mercanti euboici e fenici. Accanto al gusto per ciò che è considerato 'esotico', ed all'introduzione di un aspetto fondamentale delle società antiche, quello del consumo rituale del vino durante i banchetti, tale tipo di importazioni manifestano anche l'adozione di nuove tecnologie di derivazione orientale, che in seguito troveranno largo sviluppo nel mondo occidentale. Interessante notare, infine, che ciò si avverte soprattutto nelle sepolture femminili, molto meno in quelle maschili, probabilmente per il desiderio, da parte degli uomini, di conservare inalterata la propria identità culturale.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile
Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: skyphos
  Denominazione/Dedicazione: skyphos
  Classe e produzione: ceramica euboica
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Primo piano, Sala CXXVI, vetrina 11, n. 7
Dati patrimoniali
  Numero*: 129774
  Data: 1863 post
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: sec. VIII a.C.
  Frazione cronologica: prima metà
  Da*: 780 a.C.
  A*: 770 a.C.
  Motivazione cronologica: bibliografia
Definizione culturale
  Denominazione: produzione euboica
  Motivazione dell'attribuzione: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: argilla/ a tornio/ verniciatura
  Unità: cm.
  Altezza: 6.8
  Diametro: 10
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Skyphos con orlo arrotondato, labbro verticale distinto, breve spalla sfuggente, ventre rastremato, anse orizzontali a bastoncello impostate obliquamente sulla zona di massima espansione, fondo piatto. Vernice nera.
  Indicazioni sul soggetto: Superficie interna della vasca interamente verniciata, eccetto una fasciarisparmiata sul labbro, due fasce orizzontali sulla superficie esterna dellabbro, motivo a chevrons tra gruppi di linee verticali sulla spalla, parte esterna delle anse interamente verniciata, ventre verniciato eccetto una fascia a risparmio, fondo risparmiato.
  Testo:

Conservazione
  Stato di Conservazione: intero
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Guida Ruesch 1911, n. 1722; Gabrici 1913, coll. 741-743; Müller Karpe 1959, p. 37, tav. 16, B1; D'Agostino 1974, p. 29; Albore Livadie 1985, pp. 71-72, n. 11.1; Campi Flegrei 1987, pp. 155-156; Italia 1988, p. 534; Cerchiai 1995, pp. 17-18; Caputo et al. 1996, pp. 179, 181; Museo archeologico 1999, p. 165; Collezione preistorica 2000, p. 17.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile