Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Percorsi di visita nel Museo Suppellettile in bronzo Situla di Cornelia Chelidone (68854)
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

Situla di Cornelia Chelidone


Situla di Cornelia Chelidone (68854)

Ha corpo ampio con pareti diritte svasate verso la bocca e due sottili anse mobili ad arco che, se abbassate, si adagiano perfettamente sul bordo del recipiente, ornate da una sottile treccia in agemina d’argento. Gli innesti all’orlo sono sottolineati da quattro dischi decorati con una rosetta nascenti da elementi vegetali, che fiancheggiano su ciascun lato appliques a testa femminile con occhi e tenia tra i capelli ageminate in argento. Sotto l’orlo piatto, dopo una fascia con motivo a treccia tra due file di perline, segue un’altra fascia decorata con rosette iscritte in girali d’acanto alternate a vari animali (un gruppo con grifo alato che atterra un cinghiale e un cavallo), mentre un’altra fascia ad ovoli tra due file di perline conclude la zona figurata. Fondo internamente convesso e sagomato, ingrossato esternamente con motivo a treccia su tre eleganti piedi configurati a grifi alati su zampe leonine, poggianti su basi circolari modanate, decorate ancora con motivo a treccia in argento. Il bollo ricorda Cornelia Chelidone, presumibilmente proprietaria dell’oggetto.La situla ripete prototipi del V sec. a.C. di fabbrica capuana, mentre il tipo di decorazione si rifà a iconografie greche diffuse in ambito italico da stoffe preziose e prodotti toreutici. Le fonti (Catone, Orazio, Plinio il Vecchio, Svetonio) ricordano la notevole industria bronzea di Capua, la cui produzione, di elevato valore, era in grado di competere con quella di Corinto.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile
Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: situla
  Denominazione/Dedicazione: Situla di Cornelia Chelidone
  Classe e produzione: vasellame metallico
  Identificazione: grifo alato atterra cinghiale e cavallo
  Titolo: Situla di Cornelia Chelidone
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Primo piano, Sala LXXXVII, vetrina s.n., n. 1
Dati patrimoniali
  Numero*: 68854
  Data: 1863 post
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: sec. I d.C.
  Frazione cronologica: prima metà
  Da*: 1
  A*: 49
  Motivazione cronologica: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: bronzo/ fusione
  Unità: cm.
  Altezza: 42
  Diametro: 33.5
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Situla bronzea con corpo ampio, pareti diritte svasate verso la bocca e due sottili anse mobili ad arco che, se abbassate, si adagiano perfettamentesul bordo del recipiente. Fondo internamente convesso e sagomato, ingrossato esternamente con motivo a treccia su tre piedi configurati, poggiantisu basi circolari modanate. All'interno delle anse due bolli. Elementi decorativi in agemina d'argento.
  Indicazioni sul soggetto: Anse ornate da una sottile treccia in agemina d'argento. Gli innesti all'orlo sono sottolineati da quattro dischi decorati con una rosetta nascenti da elementi vegetali, che fiancheggiano su ciascun lato appliques a testa femminile con occhi e tenia tra i capelli ageminate in argento. Sotto l'orlo piatto, dopo una fascia con motivo a treccia tra due file di perline, segue un'altra fascia decorata con rosette iscritte in girali d'acantoalternate a vari animali (un gruppo con grifo alato che atterra un cinghiale e un cavallo), mentre un'altra fascia ad ovoli tra due file di perline conclude la zona figurata. Piedi configurati a grifi alati su zampe leonine, poggianti su basi circolari decorate con motivo a treccia in argento.
  Lingua: Latino
  Testo:

All''interno delle anse due cartigli rettangolari con il bollo: CORNELIAS CHELIDONIS.

Conservazione
  Stato di Conservazione: intero
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Ceci 1854, tav. IV, n. 20; Overbeck 1866, p. 74, fig. 267; Monaco 1884, p. 29, The Small Bronzes, n. 144; Sieveking, pp. 7-8, tav. 7; Guida Ruesch 1911, n. 1614; Pernice 1925, p. 22, tav. IV; Spinazzola 1928, p. XXXVI, nn. 273-274; Zahlhaas 1971, p. 24, n. A45; Collezioni Museo 1989, I.1, pp. 186-187, n. 103; Pirzio Biroli Stefanelli 1990, p. 277, n. 84, figg. 190-191; Roman reflections 1996, pp. 90-91, n. 54; Museo archeologico 1999, p. 116; Ancient roman civilization 2003, pp. 222-223.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile