Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Percorsi di visita nel Museo Vetri Anforisco con scena di vendemmia, cd. vaso blu (13521)
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

Vaso blu


Anforisco con scena di vendemmia, cd. vaso blu (13521)

Il vaso, decorato con la tecnica del vetro-cammeo, ha la forma di un'anfora vinaria, sul cui corpo si svolge una scena di vendemmia. Su un lato, immediatamente al di sotto dell'ansa costolata, un amorino versa ricchi grappoli in un tino, dove un altro erote, munito di un tirso che tiene ben in vista, è intento alla pigiatura; la scena è inquadrata da due colonne basse e larghe, su cui sono seduti due amorini che accompagnano l'intensa attività suonando la siringa ed il doppio flauto. Sul lato opposto campeggia una kline su cui sono distesi due amorini, uno dei quali suona la lira, mentre su due colonne analoghe alle precedenti un amorino vendemmia e l'altro reca in mano un grappolo, reggendo sul capo un canestro già colmo. Tra le due scene lo spazio è ricoperto da rigogliosi tralci, che sorgono da un elaborato rosone centrale, con pampini, grappoli, ed uccelli associati a maschere sileniche. Al di sotto di una sottile linea orizzontale, che ritaglia una sorta di esergo, teoria di animali pascenti ed arbusti.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile
Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: anforisco
  Denominazione/Dedicazione: Vaso blu
  Classe e produzione: RECIPIENTI E CONTENITORI
  Identificazione: scena di vendemmia
  Titolo: Vaso blu
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Primo piano, Sala LXXXV, vetrina s.n.
Dati patrimoniali
  Numero*: 13521
  Data: 1863 post
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: sec. I d.C.
  Da*: 1
  A*: 79
  Motivazione cronologica: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: vetro/ soffiatura/ a intaglio
  Unità: cm.
  Altezza: 31.7
  Diametro: 6 (bocca)
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Il vaso a forma di anfora vinaria con anse costolate è decorato con la tecnica del vetro-cammeo con figure che si stagliano bianche su fondo blu.
  Indicazioni sul soggetto: Su un lato, immediatamente al di sotto dell'ansa, un amorino versa ricchigrappoli in un tino, dove un altro erote, munito di un tirso, che tiene ben in vista, è intento alla pigiatura; la scena è inquadrata da due colonnebasse e larghe, su cui sono seduti due amorini che accompagnano l'attività suonando la siringa ed il doppio flauto. Sul lato opposto campeggia unakline su cui sono distesi due amorini, uno dei quali suona la lira, mentre, su due colonne, analoghe alle precedenti, un amorino vendemmia e l'altroreca in mano un grappolo, reggendo sul capo un canestro già colmo. Lo spazio tra le due scene è ricoperto da rigogliosi tralci, che sorgono da un elaborato rosone centrale, con pampini, grappoli, ed uccelli associati a maschere sileniche. Al di sotto di una sottile linea orizzontale, che ritaglia una sorta di esergo, vi è una teoria di animali pascenti ed arbusti.
  Testo:

Conservazione
  Stato di Conservazione: integro
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Guida Ruesch 1911, n. 1842; Brilliant 1979, p. 65; Ziviello 1981-1983, pp. 159-164; Glas der Caesaren 1988, pp. 75-78, n. 33; Collezioni Museo 1989, I.1, p. 226, n. 49; Museo archeologico 1994, p. 267; Sternini 1995, p. 26, n. 39; Museo archeologico 1999, pp. 108-109; De Caro 2001b, p. 129; Vitrum 2004, p. 220, n. 1.58.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile