Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Percorsi di visita nel Museo Napoli antica Statua di Iside (6372)
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

statua femminile


Statua di Iside (6372)

Iside è raffigurata stante sul piede sinistro, con il destro lievemente retroflesso; il braccio sinistro, aderente al corpo, regge una oinochoe trilobata, mentre il braccio destro, proteso in avanti, agita un sistro. La dea indossa un lungo e leggero chitone, lavorato a pieghe fitte e parallele, al di sopra del quale è un himation a frange, legato al di sotto del seno con il nodo caratteristico della divinità. L’abbigliamento, in marmo grigio, è completato da uno scialle, che dalla regione posteriore della testa ricade simmetricamente sulle spalle. La testa, di restauro come le braccia, presenta un ovale regolare e una capigliatura a ciocche ravviate all’indietro, con scriminatura centrale, adorna di fiori di loto, e boccoli aderenti al collo.
La statua, proveniente da Napoli, è forse ricollegabile ad un quartiere della città abitato da alessandrini provenienti dall’Egitto. Tale quartiere conserva anche nel Medioevo la denominazione di regio Nilensis, perpetuata anche in età moderna nel “seggio di Nilo”. Provengono certamente da quest’area la statua del Nilo, ancora oggi conservata nell’omonima piazzetta, e una base, datata al II sec. d.C., di una statua di culto di Iside con epigrafe dedicatoria.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile
Ulteriori informazioni
Codici
  Ente competente: Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Napoli e Caserta
Oggetto
  Definizione: statua femminile
  Denominazione/Dedicazione: statua femminile
  Classe e produzione: STATUARIA
  Identificazione: Iside
Localizzazione geografico-amministrativa
  Stato*: Italia
  regione: CAMPANIA
  provincia: Napoli
  comune: Napoli
  Tipologia: palazzo
  Denominazione: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Denominazione spazio viabilistico: Piazza Museo, 19 - 80135
  Denominazione raccolta: Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  Specifiche: Primo piano, Sala CXVIII
Altre localizzazioni geografico-amministrative (provenienza)
  Provenienza: Napoli
Dati patrimoniali
  Numero*: 6372
  Data: 1863 post
Cronologia
  Fascia cronologica di riferimento: secc. I/ II d.C.
  Da*: 98
  A*: 194
  Motivazione cronologica: bibliografia
Dati tecnici
  Materia e tecnica: marmo grigio/ scalpellatura
  Unità: cm.
  Altezza: 200
Dati analitici
  Indicazioni sull'oggetto: Statua marmorea femminile stante. Corpo in marmo grigio; la testa e le braccia in marmo bianco sono moderne.
  Indicazioni sul soggetto: Iside è raffigurata stante sul piede sinistro, con il destro lievemente retroflesso; il braccio sinistro, aderente al corpo, regge una oinochoe trilobata, mentre il braccio destro, proteso in avanti, agita un sistro. La dea indossa un lungo e leggero chitone, lavorato a pieghe fitte e parallele,al di sopra del quale è un himation a frange, legato al di sotto del senocon il nodo caratteristico della divinità. L'abbigliamento è completatoda uno scialle, che dalla regione posteriore della testa ricade simmetricamente sulle spalle. La testa presenta un ovale regolare e una capigliaturaa ciocche ravviate allindietro, con scriminatura centrale, adorna di fiori di loto, e boccoli aderenti al collo.
  Testo:

Conservazione
  Stato di Conservazione: mutilo
Condizioni giuridica e vincoli
  Indicazione generica: proprietà Stato
  Indicazione specifica: Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Fonti e documenti di riferimento
  Bibliografia:

Guida Ruesch 1908, n. 708; Napoli 1967, pp. 408-430; Tran Tam Tinh 1972, pp. 70-71; De Salvia 1983, p. 80; Collezioni Museo 1989, I.2, pp. 96-97, n. 8; Neapolis 1994, pp. 242-243; Museo archeologico 1994, p. 126.

Ulteriori documenti
tipo: Contenuto non disponibile